Tecnologie

Dopo gli arresti avvenuti il 17 maggio di alcuni hacker del movimento italiano di Anonymous, accusati di associazione a delinquere finalizzata all’accesso abusivo al sistema informatico, non si è fatta attendere la risposta degli hacktivisti. Qualche giorno fa infatti, il sito ufficiale del Tribunale di Roma è stato attaccato ed è rimasto offline per diverse ore. Oggi invece sono state fatte ben due azioni (anche se non è detto che non ne seguano delle altre) su due siti legati alla polizia.…
Apple, azienda informatica statunitense fondata da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne nel 1976, che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali è stata accusata di evasione fiscale. Secondo il rapporto della commissione d'inchiesta del Senato americano, la società attraverso un sistema di sfruttamento di falle legislative avrebbe sottratto, tra il 2009 ed il 2012, 74 miliardi di dollari di tasse. La multinazionale con sede principale a Cupertino (Silicon Valley) avrebbe spostato la maggior parte dei suoi profitti in…
Il Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche) della polizia postale, al termine delle indagini dell'operazione denominata "Tango down", coordinata dalla Procura di Roma, ha arrestato questa mattina quattro persone con l’accusa di essere il vertice italiano del movimento internazionale denominato “Anonymous”. I quattro G.P. di 34 anni di Lecce, L.L. di 20 anni originario della provincia di Bologna, S.L. di 28 anni della provincia di Venezia e J.R. Di 25 della provincia di Torino sono attualmente agli…
Fare della ricostruzione post terremoto un’occasione per trasformare L’Aquila in una smart city, ossia una città dotata di una rete di servizi intelligenti legati alla mobilità sostenibile e all’ecocompatibilità. Se ne parla, in verità, già da tempo; se ne parlerà, con un approccio più analitico, nella mattinata del 18 maggio in un seminario in programma presso l’aula magna del dipartimento di Scienze Umane. La giornata di studi si articolerà in una serie di laboratori che affronteranno il tema da varie…
La vita per i blogger si fa sempre più “pericolosa”, infatti a quanto pare ora oltre ad essere perseguibili per diffamazione, rischiano anche di essere condannati per istigazione a delinquere ed apologia di reato. Questo è quanto è capitato a Massimiliano Tonelli gestore del sito web www.cartellopoli.com - già sottoposto a sequestro preventivo dal Tribunale di Roma nel corso delle indagini preliminari - e della relativa pagina Facebook, dedicati al degrado urbano della città di Roma. Il blogger infatti, è stato…
Chiudi